– DA DOVE SI RIPARTE? (editoriale di Bruno Pizzica, segretario generale Spi-Cgil Emilia-Romagna)
Perché di ripartire c’è bisogno, oggi più che mai. L’esito del voto del 4 marzo ha aperto molti interrogativi e ha consegnato al Paese una situazione problematica

– LA RIVOLUZIONE SMARRITA (M. So.)
Sono passati cinquant’anni dal maggio 1968, mese simbolo di una stagione irrequieta ed entusiasmante. Lo ricordiamo riproponendo le voci di alcune donne che furono protagoniste di quel passaggio e che sono state importanti per il sindacato della nostra regione

– IL SESSANTOTTO A BOLOGNA
Una grande aspettativa di cambiamento che ha avuto risvolti molto positivi e altri negativi (la stagione del terrorismo). Ma che oggi, anche in chi visse quegli anni da protagonista, lascia il passo a un incattivimento della società, anche di quella emiliano-romagnola

– OGNI TEMPO HA IL SUO FASCISMO (di Franco Stefani)
Con questa citazione di Primo Levi, mai così attuale, sono stati ricordati i martiri della strage alla “Macchinina”, nel ferrarese. La Memoria è un “dovere morale” dello Spi

– BOLOGNA TOGLIE VOCE AI FASCISTI
Il Comune ha approvato, dopo mesi di dibattito, la delibera che vieta la concessione di spazi pubblici alle formazioni di matrice fascista

– IL BUONO DELL’IMMIGRAZIONE
Lavoratori stranieri che pagano tasse e contributi, progetti di volontariato, riaffermazione dei valori di solidarietà, crescita culturale. I flussi migratori già oggi possono essere considerati un piccolo tesoro da salvaguardare, contro le falsità e gli schematismi

– PENSIONI PROBLEMA D’EUROPA
Anche in Spagna, paese fortemente colpito dalla crisi economica, uno dei problemi di maggiore attualità è quello della riforma pensionistica che ha portato a 67 anni la soglia per ottenere la pensione. I nuovi indignados sono adesso i più anziani

– TRUFFE CONTRO GLI ANZIANI IN CRESCITA (di Franco Zavatti)
Notizie e soprattutto statistiche ufficiali indicano come le truffe ai danni degli anziani siano in costante aumento. E l’Emilia- Romagna è tra le regioni più colpite. Il sindacato informa i cittadini e sollecita le istituzioni proponendo azioni concrete

– ZIA RENATA
Pubblichiamo il ritratto di Renata Artioli (nata nel 1929 e mancata il 28 febbraio scorso) scritto dal nipote Tiberio Artioli (responsabile per la Cultura dell’Unione Reno-Galliera). Renata è stata l’anima politica del Coro delle Mondine di Bentivoglio,
pensato come mezzo di trasmissione della Memoria di un mondo ancora vivo grazie alle conquiste sociali che ha saputo raggiungere

– PÉPA VA’ IN PIASA! (di Mauro Veneroni)
1925, il fascismo si annuncia con i tacchi rotti di una ragazzina di 18 anni. La storia raccontata da un testimone molto speciale

– LAVORO STRAGE CONTINUA
I morti sul lavoro sono finora 151, secondo l’osservatorio indipendente di Bologna: molti di più rispetto al 2017. E anche l’Inail certifica un trend in crescita negli ultimi due anni

Le pagine di Argentovivo

N. 5 – maggio 2018