– ANDRA’ TUTTO… (editoriale di Bruno Pizzica, segretario generale Spi-Cgil ER)
L’emergenza sanitaria ci ha fatto “riscoprire” valori essenziali come quello di essere comunità solidale e l’importanza della sanità pubblica. Ma ha anche mostrato il lato peggiore di una società che invecchia e non programma su questo invecchiamento. Se andrà tutto bene oppure no dipende dalla nostra capacità di immaginare il futuro

– INSIEME CE LA FAREMO
Argentovivo intervista Stefano Bonaccini, governatore dell’Emilia-Romagna, sulla gestione dell’emergenza coronavirus, sulla ricostruzione, sul futuro del sistema socio-sanitario

– AUSER, EROI QUOTIDIANI (di Marco Sotgiu)
Parliamo di volontariato con Magda Babini, la vice-presidente di Auser Emilia-Romagna, che anche nell’emergenza non ha risparmiato energie per aiutare le persone più fragili e oggi si interroga su come cambiare nella nuova fase

– 40 ANNI DOPO (di Miriam Ridolfi)
Bologna rispose alla strage alla stazione del 2 agosto 1980 in modo tale da meritarsi, un anno dopo, la medaglia d’oro al valor civile: ognuno fece allora la propria parte. Ce lo racconta una protagonista di quei giorni

– TUTTE LE VERITA’ SULLA STRAGE (di Gianni Flamini)
Sabato 2 agosto 1980 fu tra i peggiori giorni della storia della Repubblica. L’ala sinistra della stazione centrale di Bologna saltò per aria e fu una strage, 85 morti e un paio di centinaia di feriti. Pubblichiamo la prima parte del “racconto” di 40 anni di indagini e sentenze fatta dal giornalista che ha studiato più approfonditamente quella pagina della storia italiana

– 2 AGOSTO, 2020
Un progetto per far conoscere ai ragazzi di due scuole bolognesi fatti e testimonianze della strage è stato realizzato da Tomax Teatro e andrà in scena entro quest’anno nonostante l’emergenza sanitaria

– IL MOSTRO CHIODATO (di Ave Govi, scrittrice)
È così che Ave Govi si immagina il coronavirus. A lei, vincitrice con “Le vite di Emma” del Premio Liberetà 2019, abbiamo chiesto di raccontarci la “peste del XXI secolo”

– I CONTAGI E… I CASI DELLA VITA (di Maria Iattoni)
Ancora un racconto di vita, tra l’attualità dell’epidemia e i ricordi delle malattie del passato, oggi quasi dimenticate ma altrettanto drammatiche

– COVID 19: TANTA RETORICA, POCA “VISIONE” (di M. Giovanna Madrigali, Spi-Cgil Cesena)
Anche a Cesena il virus ha colpito, in particolare ma non solo, le strutture residenziali per anziani: quali ritardi, errori, negligenze e, soprattutto, come ricominciare e con quali proposte? Ne parliamo con Arturo Zani, segretario Spi-Cgil Cesena

CON LE ILLUSTRAZIONI DI GIACOMO SANTINI

 

Le pagine di Argentovivo

N. 7/8 – luglio/agosto 2020